ODONTOIATRIA CONSERVATIVA

endodonziaRimozione amalgama e restauro esteso su 1.6

L’odontoiatria conservativa è quella branca che si prefigge appunto di “conservare” i tessuti dentali e dunque i denti stessi.
La principale procedura è l’otturazione: ovvero la sostituzione di tessuto dentale (patologico o andato perduto) con materiali sintetici.
La carie vera e propria è la principale causa che porta alla distruzione di smalto e dentina, ma l’otturazione può rendersi necessaria anche in altre situazioni: le cosiddette carie bianche (perdita di smalto dovuta a stimoli fisici o chimici), e denti spezzati o scheggiati.
Tutte le procedure vengono eseguite con una particolare attenzione all’estetica: in questo studio viene infatti prediletto un approccio biomimetico, ovvero che punti alla completa invisibilità del restauro.
I materiali maggiormente utilizzati per le otturazioni sono i compositi, che hanno dimostrato un’ottima longevità nel lungo periodo, seguendo i migliori protocolli (diga di gomma, 3 step adesivi) affinchè questi possano esprimere al meglio le loro caratteristiche.
Non viene però trascurato l’utilizzo dell’amalgama (il cosiddetto “piombo”), un’alternativa che, seppur non estetica, risulta essere estremamente economica e funzionale.

VISITA SENZA IMPEGNO